É stata un'edizione coi fiocchi sotto il profilo dell'affluenza e della qualità degli eventi.
L'ottavo appuntamento con la Mostra Mercato dello Zafferano di Cascia si è chiuso con un bilancio positivo.
Tre giorni che, a parte qualche sprazzo di pioggia, non hanno riservato spiacevoli inconvenienti e che hanno richiamato, come al solito numerosi visitatori.
Domenica mattina, a partire dalle 11,30, si è tenuto presso l'Ostello Sant'Antonio il "convegno conviviale" dedicato al tema della valorizzazione dei prodotti tipici e della ristorazione di qualità, organizzato dal Comune di Cascia in collaborazione con la Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura della Provincia di Perugia.
Durante il convegno sono state ricostruite le alterne vicende dell'utilizzo dello zafferano nella cucina europea, grazie all'intervento dell'antropologo alimentare Alberto Sordini, ma soprattutto si è discusso dell'importanza di promuovere il ritorno all'impiego di questo prezioso prodotto nella cucina attuale.
L'originalità del convegno consiste nel fatto che i presenti hanno partecipato stando seduti comodamente a tavola, assistendo alla spiegazione, ma anche alla realizzazione delle ricette a base di zafferano da parte degli chef, potendo infine assaporare i piatti creati sotto i loro occhi.
Nelle portate del ricco menù di degustazione gli chef Biagio Nicolosi (Ristorante Bellini - Perugia), Rosario Russo (Ristorante Exedra et Cenatio - Foligno), Giovanni Santelli (Hotel Ristorante Roccaporena - Rocca Porena di Cascia) e Amal e Piergiorgio Tinti (Agriturismo La Romita di Valle Fuino - Loc.
Romitoria - Case Sparse di Civita, Cascia) hanno saputo coniugare in maniera eccellente l'utilizzo dello zafferano con quello di altri prodotti tipici della Valnerina, quali ad esempio il farro, il tartufo nero, il prosciutto, la ricotta e il formaggio.
Durante il convegno è stata inoltre presentata la videoricetta 2008 realizzata dallo chef Marco Bistarelli del ristorante "Il Postale" di Città di Castello.
Numerosi sono stati i commenti positivi degli standisti i quali, in particolare domenica, sono stati presi d'assalto; in alcuni casi, per soddisfare le richieste dei visitatori, sono stati costretti a tornare in azienda per rifornirsi di confezioni di zafferano e di altre tipicità.
Il sindaco di Cascia Gino Emili e l'assessore alla Cultura Marco Altieri hanno manifestato soddisfazione per l'ottima riuscita della manifestazione.


Articoli correlati



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Cascia e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Notizie dalla Provincia di Perugia