Giornata di incontro e preghiera a Santa Rita

Una giornata in grado di unire la solidarietà all'impegno concreto, la volontà di utilizzare al meglio le strutture esistenti al ricordo di chi si è impegnato per l'assistenza.
Un nuovo reparto di neuro-riabilitazione, più solidarietà e sport. Sono gli ingredienti della prima
"Giornata di incontro e preghiera a Santa Rita"
che si è tenuta ieri a Cascia, promossa dalla sezione di Perugia dell'Associazione italiana sclerosi multipla in collaborazione con il Comune di Cascia e i padri agostiniani del Monastero di Santa Rita.
Il programma della giornata è stato ricco di iniziative, a cominciare dall'inaugurazione dell'ala del reparto di neuro-riabilitazione dell'ospedale Santa Rita di Cascia.
L'area è stata ampliata: raddoppiati i posti letto, da 10 a 20, migliorata la palestra per la riabilitazione neurologica di varie patologie, per politraumatizzati e malati di sclerosi trattati in regime di ricovero.
"Il centro di riabilitazione di Cascia – commenta Mario De Carolis, vice sindaco di Cascia – nel quale vengono ricoverati pazienti con problemi neurologici, in particolare sclerosi multipla, è diventato un punto di riferimento per tutta l'Umbria e non solo.
Addirittura, infatti, arrivano pazienti provenienti da tutta l'Italia. È per questo motivo che è nata l'esigenza di ampliarlo e la giornata organizzata dall'Aism ci è sembrata l'occasione giusta per inaugurarlo."
Il reparto è stato intitolato alla Beata Madre Teresa Fasce. Al taglio del nastro sono stati presenti il sindaco di Cascia Gino Emili, primo promotore del rinnovamento del reparto, l'assessore regionale alla sanità Maurizio Rosi, la dirigente dell´Asl 3 Gigliola Rosignoli, il responsabile del dipartimento Riabilitazione della Asl 3 Mauro Zampolini e il direttore dell'area Riabilitazione dell'ospedale Paolo Trenta.
Successivamente ha avuto poi luogo il pellegrinaggio con visita finale al santuario di Santa Rita, mentre alle 12 si è tenuta la messa, dedicata ai pazienti di sclerosi multipla.
A seguire il pranzo con l'associazione Aism, altre associazioni e tutti i cittadini che vorranno partecipare.
Alle 16 si è poi tenuto un triangolare di calcio "pro Aism", il cui incasso sarà devoluto per la ricerca a favore dell'Aism.
A darsi battaglia sul campo ci saranno tre rappresentative: il gruppo All star, formato dalle vecchie glorie del calcio, la rappresentativa del gruppo umbro dell'Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) e la rappresentativa regionale dei Carabinieri.
L'arbitro dei match è stato Loris Stafoggia.
"Questa giornata è stata realizzata – ha sottolineato De Carolis – grazie allo sforzo di Mauro Belligi, presidente provinciale Aism di Perugia, che è l'ideatore di questa iniziativa"



Articoli correlati



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Cascia e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Notizie dalla Provincia di Perugia